DOMANDE E RISPOSTE
SULLA MICROIMMUNOTERAPIA

In quali campi si applica la microimmunoterapia?

La microimmunoterapia può essere utilizzata in patologie per le quali è interessato il sistema immunitario.

Sottolineiamo che circa il 90% delle malattie sono in relazione con alterazioni immunitarie. La microimmunoterapia può essere una grande alleata sia in disturbi acuti che cronici, tra cui infezioni virali, batteriche o parassitarie, allergie, malattie associate allo stress e/o ai processi di invecchiamento, processi infiammatori, malattie autoimmuni e cancro.

Può essere combinata con altri trattamenti?

La microimmunoterapia può essere integrata in una strategia terapeutica adattata al paziente. Generalmente, per le sue caratteristiche, è ben tollerata e compatibile con altre terapie.

Difatti, al momento di stabilire un trattamento personalizzato, non solo è necessario tenere presente l'immunità, ma anche altri aspetti come lo stato nutrizionale, fisico e psicologico del paziente, che influiranno anch'essi sull'andamento della malattia.

Dove posso trovare un medico formato che pratichi la microimmunoterapia?

Un paziente che desidera utilizzare la microimmunoterapia dovrà rivolgersi a un professionista sanitario che opera in questo settore.

GUNA S.p.A. è responsabile per la diffusione della microinmunoterapia in Italia. Se si sta cercando un medico che utilizzi questa terapia, la GUNA è la più appropriata per offrire informazioni. I dati di contatto si trovano nella pagina web: www.guna.com/it/contatti/.


Ulteriori informazioni sulla microimmunoterapia, sul suo meccanismo d'azione nell'organismo e sulle differenze con l'immunoterapia classica in: Cos'è la microimmunoterapia?