COMPONENTI
DEi MEDICinali

 

I medicinali di microimmunoterapia contengono principalmente molecole segnale come interleuchine, chemochine, fattori di crescita) e acidi nucleici specifici (SNA®) a basse concentrazioni (micro-dosi). Queste stesse molecole vengono utilizzate dalle cellule del sistema immunitario per gestire la risposta immunitaria.

La maggior parte dei componenti dei medicinali di microimmunoterapia vengono prodotti mediante tecniche di biotecnologia.


CITOCHINE

Le principali citochine note attualmente sono le interleuchine (classificate dalla IL-1 alla IL-35), gli interferoni (IFN-α, β e γ), i fattori di crescita (CSF, TGF, ecc.), i fattori di necrosi tumorale (TFN-α e –β) e le chemiochine. Si tratta di proteine specializzate che organizzano la comunicazione tra le cellule che compongono il sistema immunitario (come linfociti, macrofagi, neutrofili, ecc.), permettendo così di coordinare diversi processi come la loro attivazione, proliferazione, reclutamento, ecc. Per questo comunemente vengono denominate “messaggeri” immunitari. Possono esercitare un effetto sulle stesse cellule che le hanno prodotte (effetto autocrino), oppure agire a distanza su altri organi o tessuti (effetto paracrino).

Dato il loro ruolo di messaggeri, le citochine costituiscono la base dei medicinali di microimmunoterapia. Vengono utilizzate per “regolare” la risposta immunitaria e aiutare l'organismo a ripristinare il suo equilibrio naturale.

Componentes de los medicamentos

 

ACIDI NUCLEICI SPECIFICI (SNA®)

Gli SNA® (brevettati da Labo’Life) presenti nei medicinali di microimmunoterapia sono piccoli oligonucelotidi di sintesi, che hanno lo scopo di frenare l'espressione di un gene implicato in una determinata patologia o disturbo. Ad esempio, nel caso di un'infezione virale, il suo obiettivo sarebbe quello di ridurre l'espressione di un gene essenziale per la replica del virus.

Componentes de los medicamentos